affitto deposito

collaborazione partenariato [ deposito: BARI, Ceglie del Campo 70129 ]
POSIZIONE CENTRALE: rivestito in travertino, ( potenzialità in ex
opificio industriale autonomo multiruolo, vigilato, magazziniere,
logistica, uffici, consegne a domicilio, rappresentanza farmaceutici,
Trasporti, Mansione: Magazzino, Gestione Materiali, Ufficio, controllo
forniture: Addetto risorse umane validate in loco.)
vicino circonvallazione e Aeroporto di Palese, Prezzo: 700 € Tipo
locale/attività: qualsiasi. Quartiere: Carbonara/Ceglie/Loseto.
DESCRIZIONE: 300 mq (rialzato, piano terra), più 300 mq di deposito
seminterrato
1. con totali 600 mq (300+300) 3 locali, 1 bagno, 3 superfici, prospiciente su 3 strade,
2. 2 nastri trasportatori, 2 colonne montanti, 2 canne fumarie, 2
montacarichi a lastrico solare, 2 celle freezer, per la 380v ecc.. 3.
vigilato 24 ore su 24, solaio industriale 50 ql mq, locale altezza 4
metri,
4. a circa, 1km dalla circonvallazione di Bari, servizi igienici a norma commerciali: bagno e antibagno: pedaliera,
5. bagno a norma con pedaliera, OFFERTA DI TUTORAGGIO, vigilanza 24/24, risorse umane, in loco
6. serrande elettriche industriali, accesso per un furgone 7pedane,
accumulo acqua: 1000 litri con autoclave. ampio spiazzale libero a circa 200 metri dove sono disponibili più di 300 posti auto gratuiti. localizzazione:
 VIA TRIESTE 18, 2). VIA DEI MILLE 4, 3). Via PADRE GARRUCCI, Lorenzo
3205708054 (ORE POMERIDIANE): lorenzo_scarola@fastwebnet.it  

==========================


premier Benyamin Netanyahu ] non ha più senso la mia presenza in Internet!
premier Benyamin Netanyahu ] aveva ragione il mio Vescovo quando se la rideva di me!

#sputnik ] IN QUESTO MOMENTO IO INTERROMPO LA MIA PROTEZIONE su: CINA e RUSSIA! [ Gerusalemme attentato ] IO HO DIFESO LA RUSSIA IN QUESTI ULTIMI 5 ANNI! ma poiché la Russia boicotta il mio REGNO monarchia di Israele, il mio saluto attuale è un addio! IO NON COMMENTERÒ PIÙ IN QUESTO SITO, E NON DIFENDERÒ PIÙ LA RUSSIA!

#sharia #Cina #Russia ] adesso, voi vedere vedere, che la colpa della guerra mondiale nucleare è mia e di Israele? voi scusate noi, allora, se noi custodiamo la virtù della Bibbia, che voi avete tradito! ecco perché la esistenza di tutto il Genere Umano non ha nessun valore senza, una virtù teologicamente e biblicamente radicata! e poiché esiste un solo Fondo Monetario Internazionale, poi, non esiste un pianeta che i sacerdoti di satana dovrebbero ancora conquistare! AL MASSIMO POSSIAMO STRAPPARLO LORO, DALLE LORO MANI, EPPURE VOI NON AVETE UNA TEOLOGIA PER VINCERLI, DATO CHE SIETE GIÀ DIVENTATI I LORO SCHIAVI... ed il fatto di avere una autonomia politica? QUESTA, è una sovranità fittizia, ESSENDO: senza sovranità monetaria. Quindi la guerra mondiale non serve a conquistare qualcosa, ma, serve soltanto a: demolire uccidere distruggere: per RIATTIVARE UN NUOVO CICLO MONETARIO DELLA USURA MONDIALE SATANISMO E DENARO: prima comprato (creato dal nulla): poi, è denaro di Satana VENDUTO e PRESTATO a DEBITO di INTERESSE. soltanto il Regno di Israele può fermare la satanizzazione del genere umano! e senza Regno di Israele tutto il Genere Umano diventerebbe una sola minaccia per se stesso... ed è nel suo interesse, nell'interesse di ogni uomo, di annientare ogni forma di vita sul pianeta.. infatti, gli uomini non potrebbero mai affrancarsi dal soprannaturale Demoniaco e cabalistico dei Farisei e loro magia nera, infatti, senza santità: biblicamente certificata, la vita è inutile e dannosa avventura! [ pensate di fare bene senza la Parola di Dio? ok! voi avete studiato la storia con il cazzo!

#sharia #Cina #Russia ] poiché, voi mi disubbidite, circa la realizzazione del Regno di ISRAELE, quindi, voi avete abbandonato il GENERE UMANO alla malvagità: insita nei Sacerdoti di Satana, quindi la mia presenza in youtube non ha più senso! .. e non potete dire che la colpa, della guerra mondiale è dei Farisei Enlightened dato che loro avrebbero voluto tornare al Signore JHWH loro Dio, e voi, li avete costretti a continuare a fare i satanisti nel FMI..

#sharia #Cina #Russia ] AVETE preferito perdere la vita, piuttosto che lavorare insieme ad una Patria per tutti gli ebrei? Adesso divertitevi! Voi avete fatto lo stesso errore dei Re Cattolici che costringevano gli ebrei a fare gli usurai... e se sono morti loro che avevano una spiritualità, certo non potete sopravvivere voi dato che non siete riusciti a liberarvi del NWO, perché NWO e FMI sono una sola ed unica entità!

Sharia Dhimmi Schiavo AKBAR
UE, USA NATO Russia Cina, Ecc.. quando vi sarete ammazzati tutti gli israeliani? poi, capirete che gli israeliani siete diventati voi!
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/mediooriente/2017/01/08/gerusalemmenetanyahuattentatore-e-isis_fb8305ca-35c8-4a13-9e80-af57f444abba.html

Sharia Dhimmi Schiavo AKBAR
"Sappiamo che c'è un filo comune di ( OCI ONU UE USA NATO SPA NWO ) di attentati: (AIPAC 666 FED FMI BM NWO ) e certamente può esserci un legame con la Francia e Berlino e adesso Gerusalemme (certo questa è la fine della civiltà umanistica ebraico cristiana). Noi combattiamo contro questo male (ISLAM SHARIA) e certo, noi non avremo il sopravvento: PERCHÉ QUESTO È IL TEMPO DELLE BESTIE DI SATANA, ED IL TEMPO DEI MOSTRI!".
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/mediooriente/2017/01/08/gerusalemmenetanyahuattentatore-e-isis_fb8305ca-35c8-4a13-9e80-af57f444abba.html

la tragedia è completa! Gerusalemme: Netanyahu, attentatore è Isis ( alias: sauditi sunniti salafiti ) e hamas ( Iran sciiti ) shariah internazionale ONU: CIA UE USA; NATO SpA Bildennberg FMI FED: esultano! .. e perché esultano? Perché sono andati da Satana Sodoma, pedofilia poligamia e non vogliono il Regno Biblico di Israele
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/mediooriente/2017/01/08/gerusalemmenetanyahuattentatore-e-isis_fb8305ca-35c8-4a13-9e80-af57f444abba.html

#sharia #Cina #Russia ] la giustizia dei miei principali nemici, i Padroni del mondo: i sacerdoti di Satana? Supera la vostra giustizia! CHI ADESSO PIANGERÀ O RISCATTERÀ LA VOSTRA VITA MALIGNA?

Tu sei schiavo impuro dhimmi in Sharia Law: teologia sostituzione genocidio
che differenza esiste tra Shariah e Terrorismo? o tra shariah e Genocidio? o tra shariah e nazismo? Quello che ISIS Daesh al-Nusra ha fatto in Siria, la LEGA ARABA lo ha ottenuto prima di lui! State facendo diventare la LEGA ARABA un gigante sharia, perché i Rothschild SpA FED FMI Enlightened JAbullOn Bildenberg hanno deciso di far rimpiangere Hitler ] ma come con la shoah dei nazisti ai Rabbi Farisei anche la shoah della sharia sarà ipocritamente metabolizzata! [ TEL AVIV, 8 GEN - Un uomo alla guida di un camion ha intenzionalmente falciato un gruppo di soldati che erano appena scesi da un autobus a Gerusalemme. Dopo averli investiti l'uomo ha ingranato la marcia indietro ed è ripassato su di loro. A quel punto i soldati rimasti illesi hanno fatto fuoco di lui uccidendolo. Lo ha raccontato alla radio militare l'autista del mezzo dal quale erano scesi i soldati. Le vittime dell'"attentato terroristico", secondo la polizia, sono tre donne e un uomo, tutti sui 20 anni.
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/mediooriente/2017/01/08/gerusalemme-camion-su-soldati-4-morti_1f84ede3-86d0-4ec8-a1be-b5d9915683e4.html

i maomettani sono sempre le vittime, e quando fanno il genocidio dei cristiani? per la NATO hanno fatto bene, è giusto così! Quindi questo vittimismo islamico: è un delitto ideologico! la questione palestinese nel concetto della Ummah è soltanto un pretesto imperialistico! CERTO, I MAOMETTANI POTREBBERO DIMENTICARSI di ISRAELE e POTREBBERO DEDICARSI al più PROFICUO e SICURO genocidio dei CRISTIANI in TUTTO IL MONDO! MA sono impediti dalla loro teologia di potersi dimenticare di Israele, perché è la loro è una teologia della sostituzione, ed è anche una teologia (demonica e soprannaturale) territoriale, è come una macchia di petrolio che deve soffocare tutta la flora e tutta la fauna che è estranea alla loro demonica abominazione! E TUTTO QUESTO, INDICA LA PORTATA CRIMINALE dei Farisei, tutti SACERDOTI DI SATANA OCI ONU AIPAC FED FMI, che hanno il controllo di USA e UE e con il bullismo, minacciano anche Russia e Cina: che in realtà non hanno ancora la forza militare per poter esprimere liberamente il loro pensiero! Quindi Israele diventa la vittima espiatoria di tutta questa malvagità mondiale! ] Gb: viceministro sgradito, scuse Israele. Funzionario in video 'rubato' chiedeva di rimuovere Alan Duncan. Tu sei schiavo impuro dhimmi in Sharia Law: teologia sostituzione genocidio ] [ non c'è storia in questo articolo! Tutta la LEGA ARABA è un furto ed un genocidio shariah il nazismo, di tutti i popoli cristiani precedenti ed attuali! VOI VOLETE MINACCIARE ISRAELE, perché, perché ONU ha autorizzato a fare il genocidio dei martiri cristiani, e poi, lui Israele è piccolino, ha il grave errore di appartenere a Dio JHWH: e di ubbidire alla Sua Parola Bibbia e Profezie, mentre voi appartenetene a Sodoma Satana JabullOn SPA Bildenberg e, appartenete al pedofilo poligamo, omofobo: il suo vassallo Maometto Allah! .. e perché accettare qualcuno che tu sai già in anticipo che ti è ostile? tu non lo vorresti per te, eppure lo imponi ad ISRAELE, Questo contro Israele? è puro bullismo!

#Cina #Russia ] perché quelli sono i Farisei Rothschild Satanisti: Enlightened i massoni regime: impero FMI SpA CIA 666 NATO, quindi, perché, voi siete una merda che puzza meno? .. è soltanto per questo che io devo continuare a proteggervi? Ma, il mio Regno BIBLICO di ISRAELE, lui non ha bisogno di voi e, voi CON TUTTO IL GENERE UMANO? VOI potete morire, perché questo non sarebbe una perdita per me! GIURO CHE VE LA FACCIO PAGARE: SE MI ABBANDONATE ISRAELE! Glorioso Re dei Re, vestito di Maestà la terra gioirà, la terra gioirà. C’è luce intorno al Re, la voce Sua si udrà, il male tremerà, il male tremerà. Dio grande Dio, canta che Dio grande Dio e si vedrà che è grande Dio, è il nostro Dio. Il tempo è in mano a Te, Eterno senza età, principio e fine sei, principio e fine sei. Padre Figlio e Spirito, sovrana trinità
Il Leone e l’Agnel, il Leone e l’Agnel… Dio grande Dio.

==================
Sharia Dhimmi Schiavo AKBAR [ May: Trump è 'inaccettabile' su donne ] May è una ingenua e la sua risposta non è stata professionale per un politico: "Trump è 'inaccettabile' su donne?" ALLORA SE A LEI BRUCIA LA FARFALLINA? POI, NON SI METTESSE SOTTO! innanzi tutto, Donald Trump si è scusato pubblicamente per gli eccessi della sua giovinezza! Quindi, adesso per "par condicio" noi dobbiamo andare a scavare negli eccessi giovanili di May ragazza e dei suoi errori sessuali?
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/nordamerica/2017/01/08/may-trump-e-inaccettabile-su-donne_1359636c-3093-4622-bba4-40a088ac8243.html


Tu sei schiavo impuro dhimmi in Sharia Law: teologia sostituzione genocidio
#Cina #Russia ] se continuate a supportare il genocidio mondiale della shariah, e continuate a boicottare il mio Regno di israele, non ci sarà modo, volontà e determinazione: per me, di continuare a procrastinare la Guerra Mondiale, come è avvenuto fino ad oggi! Quindi tutti diranno che la guerra mondiale è stata fatta per colpa di tutti! IN QUESTO MOMENTO IO INTERROMPO LA MIA PROTEZIONE SU CINA E RUSSIA!  [ Gerusalemme, quarto attentato in 48 ore, 08.10.2015, Ancora tensione in Medio Oriente, un altro cittadino israeliano accoltellato. Il sindaco della città: armatevi. Members of the Zaka Rescue and Recovery team © REUTERS/ Ammar Awad Violenze a Gerusalemme, sfollata Spianata delle Moschee Non accenna a placarsi l'ondata di violenza a Gerusalemme, da tre settimane in balia di quella che i media locali hanno ribattezzato l'Intifada dei coltelli. E proprio dalla lama di un coltello di un giovane palestinese è stato ferito questa mattina un cittadino israeliano su Bar Lev Street, non lontano dal quartiere generale della polizia. Sul posto sono intervenute due squadre che hanno immobilizzato e arrestato il diciannovenne proveniente dai Territori, mentre il 25enne è stato trasportato in ospedale e sarebbe fuori pericolo. Il premier israeliano Netanyahu ha intanto esteso il divieto di entrare nella Spianata delle Moschee anche ai deputati arabi, dopo aver in un primo momento preso questa decisione solo per i parlamentari ebrei, per "placare gli animi" nei pressi dei luoghi sacri. Un appello ad armarsi è invece arrivato a sorpresa dal sindaco della città di Gerusalemme, Nir Barkat, che ha invitato esplicitamente i cittadini "dotati di porto d'armi, addestrati ed a conoscenza delle regole di apertura del fuoco" a camminare armati. Da parte sua l'Autorità Nazionale Palestinese è tornata a ribadire il messaggio già espresso in sede di Assemblea generale ONU, dichiarandosi a favore della resistenza non violenta e riaffermando il diritto dei palestinesi di difendersi contro l'aggressione israeliana. "Invitiamo la comunità internazionale — si legge in una nota diffusa dal primo ministro palestinese Hamdallah — a proteggere il popolo palestinese, Gerusalemme est e i luoghi santi e chiediamo al Consiglio di Sicurezza e all'Assemblea Generale dell'Onu di applicare la legge internazionale sui diritti umani". https://it.sputniknews.com/mondo/201510081321538-gerusalemme-israeliano-attentato/

Tu sei schiavo impuro dhimmi in Sharia Law: teologia sostituzione genocidio ] QUESTA SAREBBE UNA OTTIMA NOTIZIA SE, gli shariah ISLAMICI IN GENERE, e i TURCHI sharia (in specie), se tutti loro NON FOSSERO GENETICAMENTE INFAMI! .. i popoli cristiani che hanno subito il loro genocidio, come gli armeni, e i serbi in Cosovo? loro non dovevano fidarsi! 7 GEN - Il primo ministro iracheno, Haidar al Abadi, ha affermato che un accordo con la Turchia è stato raggiunto oggi, durante una visita a Baghdad del primo ministro turco Binali Yildrim, per il ritiro delle truppe di Ankara schierate nel nord dell'Iraq dallo scorso anno. Lo riferisce la televisione di Stato irachena. le forze di Ankara sono schierate nella località di Bashiqa, a nord-est di Mosul, dove hanno addestrato miliziani sunniti che hanno preso parte all'offensiva lealista per riconquistare la città considerata 'capitale' dello Stato islamico in Iraq. La presenza di truppe turche, che secondo Baghdad sono entrate in territorio iracheno senza permesso, ha provocato forti tensioni tra i due Paesi.
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/mediooriente/2017/01/07/accordo-iraq-turchia-per-ritiro-truppe_ba96ea9c-9fbf-4c83-8c79-78689bd91174.html

Sharia Dhimmi Schiavo AKBAR
Hell Geenna DesPair desTruction e tu, Tu sei schiavo impuro dhimmi in Sharia Law: teologia sostituzione genocidio
il problema dei SpA FMI BCE, alto tradimento costituzionale il signoraggio bancario: di: Enlightened i Farisei anglo-americani, from: JabullOn 666 USA OGM NWO è molto semplice, loro hanno islamizzato shariah la LEGA ARABA, per costringere a vendere la loro indispensabile medicina anti-terrorismo: " OCCUPAZIONE MILITARE, PREDAZIONE E VASSALLAGGIO A TUTTI"
Afghanistan: Usa, nostro impegno durerà. Shannon, non terminerà il 20 gennaio.. e questo DELITTO universale non sarebbero stato possibile se i Sauditi non tradivano sia ISLAM, che tutto il Genere Umano! SALMAN SAUDI ARABIA 666 shariah assassini seriali OCI ONU LEGA ARABA: tutti i boia maomettani al servizio delle Bestie di Satana i FARISEI ] voi maomettani avete costruito la galassia jihadista, al-Qaeda, ecc.. boko haram, talebani, ecc.. sulla menzogna dei crociati, che con il Concilio Vaticano II, non potrebbero più esistere neanche ideologicamente, quindi vi siete fatti gli alleati sei satanisti e dei massoni ed avete portato Allah a fare il servizio vassallaggio di SATANA.. ma, come potete sperare una speranza di vita eterna? Ed ovviamente arriverà il momento che i FARISEI SpA FED FMI NWO: poteri demoniaci, OGM A.I. Agenda Aliens abductions, BIldenberg, JaBullOn ecc.. che anche loro si faranno maomettani anche?

At the cross - Hillsong At The Cross. Hillsong Worship. Oh Lord You've searched me
You know my way, You fail with my failure
I know You love me, Your holy presence
Surrounded me, In every season, I know You love me, I know You love me
At the cross I bow my knees, Where Your blood was shed for me
There's no greater love than this
You have overcome the grave, Glory fills the highest praise
What can separate me now, You go before me, You shield my way
Your hand upholds me, And I know You love me
At the cross I bow my knee, Where Your blood was shed for me
There's no greater love than this
You have overcome the grave, Your glory fills the highest praise
What can separate me now, At the cross I bow my knee
Where Your blood was shed for me, There's no greater love than this, no
You have overcome the grave, Glory fills the highest praise
What can…



HILLSONG UNITED LYRICS. "Hosanna". I see the king of glory
Coming on the clouds with fire, The whole earth shakes. The whole earth shakes. Yeah. I see his love and mercy
Washing over all our sin. The people sing
The people sing. [Chorus] Hosanna Hosanna
Hosanna in the highest [x2]
I see a generation, Rising up to take their place
With selfless faith, With selfless faith
I see a near revival: Stirring as we pray and seek
We're on our knees, We're on our knees
[Chorus] Heal my heart and make it clean
Open up my eyes to the things unseen
Show me how to love like you have loved me
Break my heart for what breaks yours
Everything I am for Your kingdom's cause
As I walk from earth into eternity [Chorus x2]
Hosanna in the highest


Standing here in Your presence, Thinking of the good things You have done
Waiting here patiently, Just to hear Your still small voice I hear
Calling, righteous, faithful till the end
Savior, healer, redeemer and friend
I will worship You for who You are, I will worship You for who You are
I will worship You for who You are, Jesus
Standing here in Your presence
Thinking of the good things You have done
Waiting here patiently
Just to hear Your still small voice I hear
Calling, righteous, faithful till the end
Savior, healer, redeemer and friend
I will worship You for who You are, I will worship You for who You are
I will worship You for who You are, Jesus
I will worship You for who You are, I will worship You for who You are
I will worship You for who You are. Jesus My JHWH holy

===============

HILLSONG LIVE LYRICS. "This Is Our JHWH", "This Is Our God" Your grace is enough
More than I need, And Your word I will believe, I wait for You, Draw near again, And Your spirit make me new, And I will fall at Your feet
I will fall at Your feet, And i will worship You here, Your presence in me, Jesus light the way, By the power of Your word, I am restored, I am redeemed, By Your spirit I am free, And I will fall at Your feet, I will fall at Your feet, And I will worship You here, Freely You gave it all for us
Surrendered Your life upon that cross, Great is Your love, Poured out for all, This is our God, Lifted on high from death to life
Forever our God is glorified, Servant and King, Rescued the world
This is our God. And I will fall at Your feet, I will fall at Your feet, And I will worship You here
And I will fall at Your feet, I will fall at Your feet, And I will worship You here
Freely You gave it all for us, Surrendered Your life upon that cross
Great is Your love, Poured out for all, This is our God, Lifted on high from death to life
Forever our God is glorified, Servant and King, Rescued the world
This is our God

How Great is Our God ] CHRIS TOMLIhttps://www.youtube.com/channel/UC4FfFXSn9gds48r_RSLlkfwN LYRICS, ascolta "How Great Is …""How Great Is Our God" The splendor of a king, Clothed in majesty, Let all the earth rejoice, All the earth rejoice, He wraps Himself in light, And darkness tries to hide, And trembles at His voice
Trembles at His voice. How great is our God, Sing with me, How great is our God
And all will see: How great, how great is our God.
Age to age He stands, And time is in His hands
Beginning and the end, Beginning and the end The Godhead Three in One, Father, Spirit and Son, The Lion and the Lamb
The Lion and the Lamb, How great is our God, Sing with me How great is our God
And all will see How great, how great is our God
Name above all names Worthy of all praise My heart will sing How great is our God Name above all names You are worthy of all praise
And my heart will sing How great is our God [3x] How great is our God Sing with me. How great is our God And all will see
How great, how great is our God 
================

Tu sei schiavo impuro dhimmi in Sharia Law: teologia sostituzione genocidio
frottole a parte dei Massoni Regime Bildenberg i PD lto tradimento il signoraggio bancario, questa è la realtà sotto gli occhi di tutti, sul "grande FLOP" recupero dell'economia statunitense ed europea a parte, la verità è che l'americano, l'europeo medio si è impoverito, la classe media è stata colpita a morte, il divario tra ricchi e poveri è andato crescendo, il debito pubblico è esploso e la delocalizzazione all'estero dei produttori americani ed europei è diventata una valanga... per finire in Italia abbiamo un prelievo fiscale del 66%, che costringe le Aziende a scendere nel sommerso se non vogliono fallire!
========================

dopo il voto delle nazioni unite 'Perché non servono diktat'. Il Consiglio di Sicurezza dell'Onu, di cui ora l'Italia fa parte, recentemente ha approvato una risoluzione che dichiara illegali gli insediamenti israeliani - compresa la nostra capitale Gerusalemme e la spianata delle Moschee, dove sorgeva il Tempio - e chiede a Israele di lasciarli. Quando i membri del Consiglio si sono resi conto che la decisione ha indignato la grande maggioranza degli israeliani, compresa l'opposizione, hanno fatto finta di non capire. «Non è una decisione contro Israele» ci hanno detto i capi di governo di diversi Paesi, «riguarda solo gli insediamenti». È come se Israele annunciasse il suo appoggio alla Lega Nord che rivendica l'indipendenza del Nord Italia. «Non è una decisione contro l'Italia» potremmo dire ai nostri amici italiani, «si tratta solo di Milano». Yair Lapid, La Stampa, 7 gennaio 2017

l'attacco alla capitale simile a quelli di berlino e di nizza. Netanyahu: "L'attentatore di Gerusalemme
era un sostenitore dello Stato Islamico" img headerSecondo quanto affermato nelle scorse ore dal Primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu l'attentatore di Gerusalemme era un “sostenitore dell'Isis”. Il terrorista, un palestinese residente a Gerusalemme Est, ha attaccato a bordo di un tir un gruppo di giovani soldati che si trovavano nei pressi di una fermata di autobus. Quattro di loro sono rimasti uccisi, tre ragazze - Yael Yekutiel di Givataiym (20 anni), Shir Hajaj di Ma’ale Adumim (22 anni) e Shira Tzur di Haifa (20 anni) - e un ragazzo, Erez Orbach (20 anni) di Alon Shvut. Tre di loro erano cadetti che stavano svolgendo il corso di formazione per ufficiali dell'esercito israeliano.
“Sappiamo l'identità del colpevole, - ha dichiarato Netanyahu - e tutte le indicazioni portano a dire che fosse un sostenitore dello Stato Islamico. Abbiamo chiuso il quartiere di Jabal Mukaber da cui proveniva”. Il Premier ha affermato che nel vertice con il ministro della Difesa Avigdor Lieberman e i vertici militari e dell'intelligence israeliano è emerso un possibile collegamento con gli attacchi perpetrati in Europa dai lupi solitari ispirati dallo Stato islamico. “Sappiamo che vi è un susseguirsi di attacchi [in tutto il mondo], e potrebbe anche darsi che ci sia anche una connessione tra di loro, dalla Francia a Berlino, e ora Gerusalemme. Stiamo combattendo questa piaga, e abbiamo intenzione di sconfiggerla”. “Vorrei esprimere le mie condoglianze alle famiglie, e, naturalmente, i miei auguri per un pronto recupero ai feriti. Supereremo tutto questo come abbiamo superato altri attacchi terroristici”. “È sicuramente possibile che l'attentatore sia stato influenza dalla televisione – ha dichiarato il capo della polizia Roni Alsheich – ma è difficile entrare nella testa di ogni persona e capire cosa lo ha spinto ad agire, non c'è dubbio però che queste cose (le azioni terroristiche in Europa, ndr) abbiano degli effetti”.
 
=====================
La politica estera degli USA e la campagna per destabilizzare la Presidenza Trump
di sitoaurora

Prof. Michel Chossudovsky, Global Research, 5 gennaio 2017
Nota: Questo articolo si basa in parte su testi scritti dall'autore prima delle elezioni negli Stati Uniti.protests-nov-13jpg-jpg-size-custom-crop-1086x695Introduzione
Obama ha formalmente accusato Mosca d'interferire nelle elezioni degli Stati Uniti per conto di Donald Trump. Si tratta di gravi accuse. Considerando che le sanzioni sono dirette contro la Russia, l'intento finale è minare la legittimità del presidente eletto Donald Trump e la sua posizione in politica estera su Mosca. Secondo i media statunitensi, le sanzioni contro Mosca avevano lo scopo di "bloccare il presidente eletto Donald J. Trump" perché "ha costantemente messo in dubbio" che Putin fosse coinvolto nel presunto hackeraggio del DNC. In un precedente articolo sull'ingerenza del Cremlino, il New York Times (15 dicembre) definiva Donald Trump "...un utile idiota"... un presidente che non sa di essere stato prodotto da una scaltra potenza straniera. Ma le accuse a Trump sono andate ben oltre la storia del "blocco". La verità non detta sull'ordine esecutivo di Obama è che punisce Trump piuttosto che Putin. L'obiettivo non è "bloccare" il presidente eletto per la "scarsa familiarità con l'intelligence". Al contrario: la strategia è delegittimare Donald Trump accusandolo di alto tradimento. In questi ultimi sviluppi, il direttore della National Intelligence James Clapper ha "confermato" che il presunto attacco informatico russo è una "minaccia esistenziale al nostro modo di vita". "Che si tratti o no di un atto di guerra (della Russia contro gli Stati Uniti) penso che sia un'accusa politica molto grave che non credo la comunità dell'intelligence non dovrebbe fare", ha detto Clapper. Quell'"atto di guerra", non della Russia, ma contro la Russia, sembra sia stato approvato dall'amministrazione Obama: diverse migliaia di carri armati e truppe statunitensi sono impiegati alle porte della Russia nell'ambito dell'"Operazione Atlantic Resolve" diretta contro la Federazione Russa. Tali dispiegamenti militari sono parte della "vendetta" di Obama contro la Russia per la presunta pirateria moscovita delle elezioni statunitensi? È una procedura "accelerata" dal presidente, supportato dall'intelligence degli Stati Uniti, destinata a creare caos politico e sociale prima della nascita dell'amministrazione Trump, il 20 gennaio? Secondo DINA News del Donbas: "Un massiccio dispiegamento militare degli Stati Uniti (ai confini della Russia) dovrebbe essere pronto entro il 20 gennaio". La follia politica prevale, e potrebbe potenzialmente scatenare la terza guerra mondiale. Nel frattempo la "vera storia" dell'hackeraggio non è notizia da prima pagina. I media mainstream l'ignorano.

Destabilizzare la Presidenza Trump
L'intento finale di tale campagna dei neocon e della fazione dei Clinton è destabilizzare la presidenza Trump. Prima delle elezioni dell'8 novembre, l'ex-segretario della Difesa e direttore della Cia Leo Panetta lasciò intendere che Trump fosse una minaccia alla sicurezza nazionale. Secondo The Atlantic, Trump è un "candidato manciuriano moderno" al servizio degli interessi del Cremlino. Dopo il voto dei Grandi Elettori (a favore di Trump) e delle sanzioni di Obama nei confronti di Mosca, le accuse di tradimento contro Donald Trump sono aumentate: "Lo spettro del tradimento aleggia su Donald Trump. Ne ha la responsabilità respingendo l'invito bipartisan su un'indagine dell'hackeraggio della Russia del Comitato Nazionale Democratico come attacco politico "ridicolo" alla legittimità della sua elezione a presidente". (Boston Globe, 16 dicembre)
"I liberali suggeriscono che il Presidente eletto Donald Trump sia colpevole di tradimento dopo che il presidente Obama annunciava nuove sanzioni contro la Russia e Trump elogiava la risposta di Vladimir Putin alle sanzioni". (Daily Caller, 30 dicembre, 2016)

Gestione coordinata per destabilizzare la Presidenza Trump?
Trump "va a letto con il nemico"? Gravi accuse presumibilmente avviate dai servizi segreti degli Stati Uniti che non possono essere ignorate. Saranno dimenticate una volta che Trump sarà alla Casa Bianca? Improbabile. Fanno parte della propaganda di potenti interessi corporativi. Ciò che è in gioco è un'operazione accuratamente coordinata per destabilizzare la presidenza Trump e caratterizzata da diverse componenti. L'obiettivo centrale di tale piano contro Trump è garantire la continuità della politica estera dei neocon orientata alla guerra mondiale e alla conquista economica del mondo, che ha dominato il panorama politico degli Stati Uniti dal settembre 2001. Vediamo una prima rassegna sulla natura della posizione in politica estera dei neocon.

Base della politica estera dei neocon
Dopo l'11 settembre 2001, due importanti cambiamenti nella politica estera degli Stati Uniti furono concepiti nell'ambito della Strategia per la Sicurezza Nazionale (NSS) del 2001. Il primo fu l'inasprimento della "guerra globale al terrorismo" contro al-Qaida, e il secondo ha introdotto la dottrina della "guerra difensiva preventiva". L'obiettivo era presentare "l'azione militare preventiva" come guerra di "autodifesa" contro due categorie di nemici, "Stati canaglia" e "terroristi islamici": "La guerra globale contro i terroristi è un'impresa globale di durata incerta.... gli USA agiranno contro tali minacce emergenti prima che siano completamente formate". (National Security Strategy, Casa Bianca, 2002)
La dottrina della guerra preventiva include anche l'uso preventivo di armi nucleari come "primo colpo" (quale strumento di "autodifesa") nei confronti di Stati nucleari e non nucleari. Tale concetto fu saldamente approvato da Hillary Clinton nella sua campagna elettorale. A sua volta, la "guerra globale al terrorismo" (GWOT) lanciata dopo l'11 settembre ebbe un ruolo centrale nel giustificare l'intervento militare USA-NATO in Medio Oriente per "motivi umanitari" (R2P), tra cui l'imposizione delle cosiddette "No Fly Zone". La GWOT è pietra angolare della propaganda dei media. Le dimensioni militari e d'intelligence del piano dei neocon sono contenute nel Progetto per il Nuovo Secolo Americano formulato prima dell'ascesa di George W. Bush alla Casa Bianca. Il PNAC impone anche la "rivoluzione negli affari militari" che richiede un enorme bilancio assegnato allo sviluppo di sistemi di armi avanzati, tra cui una nuova generazione di armi nucleari. L'iniziativa del PNAC fu lanciata da William Kristol e Robert Kagan, la cui moglie Victoria Nuland ha giocato un ruolo chiave come assistente della segretaria di Stato Clinton nel pianificare il colpo di Stato euro-majdan in Ucraina. Il piano neocon include anche "cambio di regime", "rivoluzioni colorate", sanzioni economiche e riforme macroeconomiche dirette contro i Paesi non conformi alle richieste di Washington. A sua volta, la globalizzazione della guerra supporta l'agenda economica globale di Wall Street: I negoziati segreti per i blocchi commerciali in Atlantico e Pacifico (TPP, TTIP, CETA, TISA), accoppiati alla "sorveglianza" di FMI-Banca Mondiale-OMC, sono parte integrante di tale piano egemonico, intimamente legato alle operazioni militari e d'intelligence degli Stati Uniti.ccx1l4muuaaah-i"Lo Stato profondo" e lo scontro di potenti interessi corporativi
Il capitalismo globale non è affatto monolitico. La posta in gioco sono rivalità fondamentali nella dirigenza statunitense segnata dallo scontro tra fazioni aziendali in competizione, ognuna intenta a esercitare il controllo sulla presidenza degli Stati Uniti. A questo proposito, Trump non è del tutto in mano ai gruppi di pressione. Come membro della dirigenza, è proprio sponsor e finanziatore. La sua agenda in politica estera, che dichiara l'impegno a rivedere il rapporto di Washington con Mosca, non è conforme completamente agli interessi dell'industria della difesa che ha sostenuto la candidatura di Clinton. Ci sono potenti interessi corporativi da entrambe le parti, che ora si scontrano. Vi sono anche alleanze sovrapposte e "trasversali" nella dirigenza aziendale. Quello a cui si assiste sono le "rivalità inter-capitaliste" nel campo delle banche, petrolio ed energia, complesso militare industriale, ecc. "Lo Stato profondo" è diviso? Queste rivalità sono caratterizzate anche da divisioni strategiche e scontri nelle diverse agenzie dell'apparato dello Stato USA, come la comunità di intelligence e militare. A tal proposito, la CIA è così profondamente radicata nei media corporativi (CNN, NBC, NYT. WP, ecc), che guida una campagna diffamatoria implacabile contro Trump e i suoi presunti legami con Mosca. Ma c'è anche una campagna contraria nella comunità d'intelligence contro la fazione neocon dominante. A tal proposito, la squadra di Trump contempla la razionalizzazione della CIA (cioè purghe). Secondo un membro della squadra di transizione di Trump (citato dal Wall Street Journal il 4 gennaio 2017), "secondo il team di Trump il mondo dell'intelligence è completamente politicizzato, ...va snellito. L'attenzione sarà focalizzata sulla ristrutturazione delle agenzie e su come interagiscono". Questo piano potrebbe interessare anche agenti della CIA responsabili della propaganda nei media mainstream. Ciò creerebbe inevitabilmente divisioni e conflitti profondi nell'apparato di intelligence degli Stati Uniti, che potrebbe potenzialmente portare un contraccolpo alla presidenza Trump. Ma è improbabile che l'amministrazione Trump possa minare le strutture interne dell'intelligence degli Stati Uniti e la propaganda mediatica sponsorizzata dalla CIA.

Continuità nella politica estera statunitense?
Ideata alla fine degli anni '40 dal funzionario del dipartimento di Stato degli Stati Uniti ufficiale George F. Kennan, la "Dottrina Truman" pose le basi ideologiche del piano egemonico post-bellico degli USA. Ciò che questi documenti del dipartimento di Stato rivelano è la continuità nella politica estera dal "contenimento" della Guerra Fredda alla dottrina della "guerra preventiva" post-11 settembre. A tal proposito, il piano dei neocon del Progetto per un Nuovo Secolo Americano di conquista globale va visto come culmine del programma post-bellico di egemonia militare e dominio economico globale formulato dal dipartimento di Stato nel 1948, in vista della guerra fredda. Inutile dire che le amministrazioni democratiche e repubblicane, da Harry Truman a George W. Bush e Barack Obama, furono coinvolte nella realizzazione di tale piano egemonico per il dominio globale, che il Pentagono chiama "Lunga Guerra". A questo proposito, i neocon seguono le orme della "Dottrina Truman". Alla fine degli anni '40, George F. Kennan invocò la costruzione di una dominante alleanza anglo-statunitense basata sulle "buone relazioni tra il nostro Paese e l'impero inglese". Oggi, questa alleanza caratterizza gran parte dell'asse militare tra Washington e Londra, svolgendo un ruolo dominante nella NATO a scapito degli alleati europei (continentali) di Washington, e comprende anche Canada e Australia quali principali partner strategici. Di rilievo, Kennan sottolineò l'importanza d'impedire lo sviluppo delle potenze europee continentali (Germania, Francia, Italia) che potessero competere con l'asse anglo-statunitense. L'obiettivo nella Guerra Fredda e conseguenze fu evitare che l'Europa avesse legami politici e economici con la Russia. A sua volta, la NATO, in gran parte dominata dagli Stati Uniti, impedì a Germania e Francia di svolgere un ruolo strategico negli affari mondiali.

Il riallineamento della politica estera di Trump
E' altamente improbabile che l'amministrazione Trump si discosti dal pilastro della politica estera degli Stati Uniti. Mentre la squadra di Trump è impegnata in un programma di destra socialmente regressivo e razzista sul fronte interno, alcuni riallineamenti di politica estera sono possibili tra cui l'ammorbidimento delle sanzioni contro la Russia, che potrebbe avere un impatto sui contratti multimiliardari del complesso militar-industriale. Questo di per sé sarebbe un risultato significativo che contribuirebbe a un periodo di distensione nelle relazioni Est-Ovest. Inoltre, mentre Trump ha messo insieme un gabinetto di destra con generali, banchieri e dirigenti petroliferi, che si conforma in gran parte al sostegno del Partito Repubblicano, l'"entente cordiale" bi-partisan tra democratici e repubblicani s'è spezzata. Nel frattempo, vi sono voci potenti nel GOP che sostengono la "fazione anti-Trump". Le divisioni tra le due fazioni sono comunque significative. Nella politica estera statunitense, in gran parte riguarda le relazioni bilaterali USA-Russia compromesse anche dall'amministrazione Obama, così come sull'agenda militare degli Stati Uniti in Siria e in Iraq. Vi sono anche i rapporti con l'Unione europea colpita della sanzioni economiche di Obama contro la Russia. Le sanzioni hanno portato a un drammatico declino del commercio e degli investimenti dell'UE nella Federazione russa. In conformità con la "Dottrina Truman" qui discussa, la politica estera statunitense dei neocon, soprattutto dopo l'invasione dell'Iraq nel 2003, cercò di smantellare l'alleanza franco-tedesca ed indebolire l'Unione europea. É rilevante, in relazione ai recenti sviluppi in Ucraina e Europa orientale, che George F. Kennan esplicitamente sottolineasse nel suo testo breve del 1948 al dipartimento di Stato, "una politica di contenimento della Germania, in Europa occidentale", osservazione che suggeriva che gli Stati Uniti dovessero supportare il progetto europeo solo se supportava gli interessi egemonici degli USA. E questo è precisamente ciò che i neocon ottennero con le amministrazioni Bush e Obama: "Oggi Francois Hollande e Angela Merkel prendono ordini direttamente da Washington. L'invasione dell'Iraq del 2003 fu il punto di svolta. L'elezione dei capi politici filo-statunitensi (Sarkozy in Francia e Angela Merkel in Germania) era favorevole all'indebolimento della sovranità nazionale, portando alla scomparsa dell'alleanza franco-tedesca", (Michel Chossudovsky, Il Piano USA per il dominio globale: Dal " Contenimento" alla "guerra preventiva", Global Research, 2014)
La domanda più importante è se questo riallineamento dell'amministrazione Trump frenerà il dispiegamento di truppe e materiale militare della NATO in Europa orientale, alle porte della Russia. Sarà favorevole al disarmo nucleare? Mentre l'agenda in politica estera di Trump è il bersaglio della "politica sporca" dalla fazione Clinton, la nuova amministrazione ha potenti sostenitori aziendali che senza dubbio sfideranno i neocon, anche quelli che operano nella comunità d'intelligence. Va notato che Trump ha anche il sostegno della lobby pro-Israele, così come dell'intelligence israeliana. A dicembre, il capo del Mossad incontrò la squadra di Trump a Washington.anti-trumpIl calendario del piano destabilizzazione
All'inizio, prima delle elezioni dell'8 novembre, il piano per impedire e destabilizzare la presidenza Trump era costituito da diversi processi coordinati e interconnessi, alcuni in corso, mentre altri sono già stati completati (o non sono più rilevanti):
- la campagna mediatica diffamatoria contro Trump, che ha assunto nuovo slancio sulla scia delle elezioni dell'8 novembre (in corso);
- il movimento anti-Trump fabbricato negli Stati Uniti, coordinato con la copertura dei media delle petizioni volte a impedirlo (in corso);
- il riconteggio dei voti in tre Stati in bilico (non più rilevante);
- il passaggio dell'HR 6393: l'Intelligence Authorization Act per l'anno fiscale 2017, che comprende una sezione diretta contro i cosiddetti "media indipendenti pro-Mosca", in risposta alla presunta interferenza di Mosca nelle elezioni degli Stati Uniti a sostegno di Donald Trump;
- il voto del Collegio Elettorale del 19 dicembre (non più rilevante);
- la petizione lanciata dalla senatrice della California Barbara Boxer su Change.org sul voto del collegio elettorale (non più rilevante);
- la campagna "Disrupt" per impedire il 20 gennaio 2017 la cerimonia della nomina presidenziale;
- la possibilità di una procedura d'impeachment è già contemplata nel primo anno del mandato;

La slogan è "sradica". L'obiettivo è "sradicare"
A sua volta, il sito web Disruptj20.org chiede d'impedire la nomina di Donald Trump il 20 gennaio 2017: "# DisruptJ20 è supportato dal lavoro del comitato di accoglienza DC, un collettivo di attivisti locali ed esperti sul campo che agiscono con il sostegno nazionale. Stiamo costruendo il quadro necessario per le proteste di massa per impedire la nomina di Donald Trump e pianificare azioni dirette per realizzare questo obiettivo. Forniamo anche servizi come alloggio, cibo e anche assistenza legale a chiunque voglia unirsi a noi".

Quali saranno i possibili risultati?
La campagna di propaganda, insieme ad altre componenti dell'operazione (movimento di protesta, petizioni anti-Trump, ecc) viene utilizzata come mezzo per screditare il presidente eletto. Questa campagna di propaganda dei media verso il neo-presidente non ha precedenti nella storia degli Stati Uniti. Mentre il MSM critica regolarmente politici come il presidente degli Stati Uniti, la narrazione dei media in questo caso è fondamentalmente diversa. Il presidente entrante è il bersaglio di una campagna diffamatoria organizzata dai media che non cesserà all'ascensione di Trump alla Casa Bianca. Allo stesso tempo, un movimento di protesta progettato e coordinato contro Trump è in corso dall'8 novembre. In realtà iniziò la sera dell'8 novembre prima dell'annuncio dei risultati elettorali. Le proteste hanno tutte le apparenze di una "rivoluzione colorata". I media favoriscono il movimento di protesta fabbricato. Organizzatori e reclutatori sono al servizio degli interessi dei potenti gruppi di pressione aziendali, tra cui le industrie della difesa. Non sono al servizio degli interessi del popolo. E' improbabile che le diverse iniziative, tra cui la campagna Disrupt, avranno un impatto significativo sulla nomina di Trump. La nostra valutazione suggerisce, tuttavia, che il presidente entrerà alla Casa Bianca tra un alone di polemiche.

L'impeachment è il "Punto di discussione"
La campagna di propaganda continuerà dopo la nomina di Trump, avanzando accuse di tradimento. L'impeachment di Donald Trump fu già contemplato prima della sua ascesa alla presidenza. Secondo l'Huffington Post del 1° gennaio 2017: "C'è solo un modo costituzionale per rimuovere un presidente, via impeachment. Ciò che serve è la richiesta d'impeachment dei cittadini, da iniziare il primo giorno della carica di Trump. L'indagine dovrebbe tenere un dossier e aggiornarlo almeno settimanalmente presso la Commissione Giustizia della Camera. Non mancheranno le prove". Change.org, che organizza il movimento di protesta fabbricato, ha lanciato una petizione per mettere sotto accusa Trump.

Il popolo statunitense vittima ignorata: necessità di un movimento di massa reale
Il popolo statunitense è la vittima ignorata di questo scontro tra fazioni capitaliste, al servizio degli interessi delle élite a scapito degli elettori degli Stati Uniti. A sua volta, una significativa vera opposizione alla politica sociale razzista di Trump fu "sequestrata" dal movimento di protesta fabbricato, finanziato e controllato da potenti interessi economici. Gli organizzatori di tale movimento agiscono per conto di potenti interessi delle élite. Le persone sono ingannate. Ciò che è necessario nei prossimi mesi è sviluppare movimenti sociali "reali" contro la nuova amministrazione Trump sui grandi temi sociali ed economici, i diritti civili, l'assistenza sanitaria, la creazione di posti di lavoro, le questioni ambientali, la politica estera degli Stati Uniti che ha portato a guerre, spese per la difesa, immigrazione, ecc. I movimenti di base indipendenti devono quindi separarsi dalle proteste fabbricate e finanziate (direttamente o indirettamente) da interessi corporativi. Non è un compito facile. Il finanziamento e la "fabbricazione del dissenso", la manipolazione dei movimenti sociali, ecc., sono saldamente radicati. Ironia della sorte, il neoliberismo finanzia l'attivismo diretto contro il neoliberismo. "Fabbricare il dissenso" è caratterizzato da ambiente manipolativo, scontro e sottile cooptazione degli individui nelle organizzazioni progressiste, coalizioni contro la guerra, ambientalisti e movimento antiglobalizzazione. "La cooptazione non si limita a comprare i favori dei politici. Le élite economiche, che controllano le principali fondazioni, supervisionano numerose ONG e organizzazioni della società civile storicamente interessate dal movimento di protesta contro l'ordine economico e sociale vigente". (Michel Chossudovsky, Global Research, 20 settembre 2010)

Gli USA si preparano a una profonda crisi costituzionale
In questa fase è difficile prevedere cosa accadrà con l'amministrazione Trump. Ciò che sembra evidente, tuttavia, è che gli USA vadano verso una crisi politica profonda, con importanti implicazioni sociali, economiche e geopolitiche. È la tendenza (futura) all'adozione della legge marziale e alla sospensione del governo costituzionale?davidson-trump-clintons-marriage-1200Traduzione di Alessandro Lattanzio - SitoAurora
sitoaurora | gennaio 8, 2017 alle 17:11 | Etichette: agenti d'influenza, atlantismo, black operation, Blocco americanista occidentalista, capitalismo, CIA, circo mediatico, complesso mediatico-disinformativo, complotti, cospirazioni, economia politica, egemonia, egemonismo, Geoeconomia, geografia, globalismo, globalizzazione, golpismo, governo invisibile, governo occulto, guerra asimmetrica, guerra coperta, guerra d'influenza, guerra d'informazione, guerra d'intelligence, guerra di propaganda, guerra mediatica, guerra occulta, guerra psicologica, Hillary Clinton, Imperialismo, intelligence, intelligence community, mass media, mercato mondiale, mondialismo, mondializzazione, neocon, neoconservatori, neoimperialismo, Nuovo ordine mondiale, Oligarchia, oligarchie, oligarchismo, operazioni coperte, operazioni occulte, operazioni psicologiche, Pentagono, politica economica, politica internazionale, politica mondiale, politica occulta, poteri occulti, Propaganda, psy-war, psywar, relazioni economiche, relazioni internazionali, rivoluzione colorata, servizi di sicurezza, servizi segreti, settarismo, sfera d'influenza, sinarchia, sinarchie, sinarchismo, sistema internazionale, società segrete, sovversione, sovversivismo, spionaggio, Stati Uniti, strategia, USA, Washington, Washington Consensus, Washington DC | Categorie: Covert Operation, Imperialismo | URL: http://wp.me/p1qi5U-6ZV   
===================

quattro vittime e decine di giovani feriti, Gerusalemme, torna il terrorismo, "Vergognosa la gioia palestinese" La violenza terroristica palestinese si abbatte nuovamente contro Gerusalemme. Come è accaduto a Nizza e così come era successo in passato in Israele, ad essere utilizzato come arma un tir, lanciato contro una fermata di autobus in cui erano radunati diversi soldati israeliani. Quattro le vittime al momento accertate dell'attacco nella Capitale israeliana (oltre al terrorista) mentre sono almeno 16 i feriti, di cui alcuni gravi. Il Maghen David Adom - che ha chiesto alla cittadinanza di aiutare i feriti recandosi a donare il sangue – ha dichiarato che le vittime, tre ragazze e un ragazzo, erano tutti ventenni. Secondo le ricostruzioni, i soldati erano in visita nella Capitale come parte di un'iniziativa culturale promossa dall'esercito.
“Gli ebrei italiani si uniscono al dolore e allo strazio per quanto abbiamo assistito a Gerusalemme – ha dichiarato la Presidente dell'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane Noemi Di Segni – Siamo abituati a tornare alla normalità ma quando accadono tragedie simili ricadiamo in un lutto collettivo che attraversa l'ebraismo di tutto il mondo, legato a Israele e a Gerusalemme”. Un attentato terroristico di estrema gravità, ha sottolineato la presidente dell'Unione, che costituisce un segnale che anche i vertici internazionali devono prendere in esame, in particolare in vista del summit organizzato a Parigi sulla questione del conflitto tra israeliani e palestinesi. “In questo momento di dolore, girando lo sguardo a pochi chilometri dall'attentato vediamo gli inni di gioia dei palestinesi, un comportamento che fa capire l'abisso culturale in cui viviamo e che sfida ogni processo di pace”, dichiara la presidente Di Segni, in riferimento ai festeggiamenti inscenati da parte palestinese dopo la notizia dell'attentato. Da registrare anche una sdegnata condanna dell'attentato da parte della presidente della Comunità ebraica di Roma Ruth Dureghello.
Sulla scena dell'attentato sono arrivati nelle scorse ore anche il Primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu e il ministro della Difesa Avigdor Lieberman. In serata si terrà un Consiglio di sicurezza per analizzare la questione. Intanto l'ambasciatore di Israele alle Nazioni Unite Danny Danon si è rivolto all'Onu – sia al nuovo Segretario Antonio Guterres sia al Consiglio di Sicurezza – chiedendo di condannare l'attacco.

===========================

     
Milano contro raduno neofascista
In Liguria offesa la Memoria
Da Milano alla Liguria, istituzioni e società civile chiamate a rispondere ai nostalgici del fascismo e a chi distorce pericolosamente il senso della Memoria. Nel capoluogo lombardo, il movimento di estrema destra Forza Nuova ha annunciato, con tanto di manifesto ispirato al fascismo, di aver organizzato per il 14 gennaio una manifestazione in centro a Milano. Annuncio a cui il Comitato lombardo antifascista e l'Osservatorio sulle nuove destre, tra gli altri, hanno risposto chiedendo al sindaco Giuseppe Sala di bloccare la manifestazione, come raccontato venerdì da Repubblica. A stretto giro è arrivata la risposta di Sala che ha dichiarato che “farà di tutto per impedire il raduno di Forza Nuova” (Repubblica Milano e Corriere Milano). Apprezzamento per la presa di posizione di Sala è arrivato dalla Presidente dell'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane Noemi Di Segni, che ha sottolineato come la difesa della libertà di espressione sia un valore da tutelare ma non si possa applicare a movimenti che propugnano tesi fasciste, antisemite e razziste e che si pongono al di fuori dell'ordinamento.

Dalle Cinque Terre ad Auschwitz, la Memoria vilipesa. Un post “inaccettabile”, così il presidente della Comunità ebraica di Genova Ariel Dello Strologo sintetizza quanto scritto e pubblicato su Facebook dal presidente del Parco Nazionale delle Cinque Terre, Vittorio Alessandro. Quest'ultimo sul suo profilo ha pubblicato un post con un'immagine di Auschwitz corredata dalla vergognosa affermazione: “Vabbé, lo sterminio... però ha portato tanto turismo”. Alessandro, contestato duramente sui social network, ha poi cercato di spiegare il perché di quanto scritto ovvero che “il rispetto dei luoghi, delle persone, delle loro storie svanisce o passa in secondo piano quando si parla di turismo” (Repubblica). “Si può parlare del problema, del profitto economico che porta a travolgere tutto e tutti, ma l'utilizzo di quell'immagine e di quella frase è inaccettabile. - ha ribattuto il presidente Dello Strologo - L'uso dei social e dei media deve essere accorto, oppure il messaggio viene interpretato male”. L' assessore al Turismo della Liguria, Gianni Berrino, ha commentato che “il paragone traAuschwitz e le Cinque Terre è fuori luogo, per la storia e per quello che rappresenta”.

La minaccia dell'Isis in Italia. “Prima o poi pagheremo un prezzo”. Così il capo della polizia Franco Gabrielli sulla minaccia terroristica che grava sul nostro Paese, rimasto per il momento incolume di fronte alla violenza dei jihadisti dell'Isis. Non è una questione di se ma di quando attaccheranno ha spiegato Gabrielli al Quotidiano Nazionale. Il Corriere sottolinea come le parole del capo della polizia non siano un allarme ma “una presa di coscienza”.  Il capo della polizia ha spiegato che “fra le misure da adottare per contrastare dall'interno la creazione di cellule e l'evoluzione di lupi solitari, ci saranno cambiamenti nei rimpatri di chi riceve una risposta negativa alla richiesta di asilo in Italia”.

I problemi di Netanyahu. “Per Netanyahu, l'anno vecchio si è chiuso con la risoluzione Onu, che ha condannato Israele per gli insediamenti nei territori occupati. Quello nuovo si è aperto con gli inquirenti in casa, a interrogarlo su doni sospetti da parte di ricchi uomini d'affari. Un destro-sinistro che ha scosso il primo ministro come mai dal 2009, quando tornò al potere anche cavalcando lo scandalo delle mazzette intascate dal predecessore Ehud Olmert”, così La Stampa scrive della recente inchiesta che coinvolge il Primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu.

Milano, ricordando Guido Lopez. Una casa colma di appunti, libri, pensieri Guido Lopez, milanese fino in fondo, matrice ebraica, penna felicissima della narrazione, del giornalismo, della pubblicità. Nella sua vita "ben frequentata" Vittorini, Calvino, Bettiza, Moretti come compagni di scrivania; Thomas Mann, Hemingway, Simenon, Faulkner incontrati di passaggio in città. Nel suo archivio, carte e lettere riconosciute d'interesse storico dal MIBACT, depositate presso la Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori. A sei anni dalla scomparsa, dicembre 2010, lo ricorda una mostra al Laboratorio Formentini (di fianco a San Carpoforo in Brera), che si inaugura mercoledì 11 alle 18: "Guido Lopez - il vizio di amare la carta bianca. Da Croce a Calvino, da Vittorini a Levi" (fino alla fine di gennaio). Presentazione di Giovanna Mori, responsabile delle Civiche raccolte al Castello Sforzesco, Liliana Picciotto del Centro di documentazione ebraica contemporanea, Sandro Gerbi, scrittore e giornalista, Fabio Lopez (Il Giorno Milano).

Anna Frank in radio. Da domani al 28 gennaio verrà narrata nella trasmissione di Radio 3 "Ad alta voce" (ore 17), da Daria Deflorian il "Diario di Anna Frank" in 15 puntate, riduzione dell'edizione definitiva a cura di Mirjam Pressler approvata dall'Anne Frank Fonds (Avvenire).

Vestirsi da Ss non è goliardia. Ha fatto i giro del web e ricevuto biasimo unanime l'immagine del comandante dei vigili urbani di Biassono (Monza e Brianza), Giorgio Piacentini, che ha deciso di comparire su Facebook con l'uniforme delle Ss. L'immagine ha resistito online per meno di ventiquattro ore e l'Anpi ha inviato un esposto al prefetto di Monza. “Piacentini – scrive Repubblica - ha sostenuto il carattere goliardico dell'iniziativa”.

Daniel Reichel twitter @dreichelmoked
================================
Sei licenziato! Donald Trump dimette i diplomatici di Obama
di sitoaurora

Adam Garrie, The Duran 7/1/2017trumpDonald Trump licenzia unilateralmente tutti gli ambasciatori di Obama. Questo gli permetterà di creare un nuovo gruppo di diplomatici nominato per il loro talento e per quanto hanno donato ai democratici.
L''operazione di sabotaggio' di Obama è appena fallita. I rapporti provenienti da Washington dicono che Donald Trump ha detto unilateralmente a tutti gli ambasciatori di Obama 'sei licenziato'. Ciò avviene dopo l'espulsione di Obama dei diplomatici russi con le famiglie appena prima di Natale. Il New York Times aveva riferito di un cablo del dipartimento di Stato inviato a tutti gli ambasciatori del 23 dicembre, per informarli di lasciare i loro incarichi entro il 20 gennaio "senza eccezioni". Trump usò twitter per esprimere costernazione sulla campagna d'odio di Obama contro la Russia nelle sue ultime settimane al potere. Licenziando i diplomatici nominati da Obama, Trump simbolicamente e materialmente prende il sopravvento sulla politica estera dei democratici. La mossa ha però implicazioni che vanno oltre la guerra psicologica tra l'anatra zoppa Obama e il neopresidente. Trump aveva a lungo deriso Obama per aver premiato con importanti posizioni diplomatiche chi aveva dato contributi finanziari considerevoli alla sua campagna elettorale. Notoriamente, Trump derise Obama per aver nominato Caroline Kennedy ambasciatrice degli Stati Uniti in Giappone, perché 'si annoiava'. Mentre i media mainstream criticano Donald Trump per essere un padre affettuoso, la realtà è che Obama faceva clientelismo politico, molto più di quanto abbia mai fatto Trump negli affari. L'idea di potersi comprare la carica di ambasciatore nell'epoca di terrorismo, relazioni tese tra superpotenze e incertezza economica, è peggio di un errore, è un crimine.
Sono ottimista sul fatto che, come nella nomina dell'ambasciatore in Cina, Trump continuerà a nominare ambasciatori secondo il talento piuttosto che la noia.05-trump-press-conference-w710-h473-2xIl Presidente Donald Trump cerca un rapporto positivo con la Federazione russa
Chika Mori e Lee Jay Walker, MTT, 7 gennaio 2017

Il neo-presidente degli Stati Uniti Donald Trump ancora una volta ha ribadito la necessità di avere un rapporto positivo con la Federazione russa. Naturalmente, alcuni elementi destabilizzanti sia nel Partito Democratico che Repubblicano cercheranno di ostacolarlo. Tuttavia, si spera che Trump favorisca un rapporto cordiale con il Presidente Vladimir Putin della Federazione Russa. Infatti, se USA e Federazione Russa si riprenderanno dagli scontri geopolitici, allora sicuramente il resto del mondo ne trarrà vantaggio. Dopo tutto, la recente politica destabilizzante di USA e certi alleati in Europa e Golfo ha creato innumerevoli vuoti, vuoti che si ampliano con la morte di Stati-nazione a sua volta permettendo agli islamisti e altre forze negative, come migrazione di massa e sfruttamento delle risorse naturali, di diffondere miseria, povertà, terrorismo, tirannia e altre distruzioni. Trump ha detto, "Avere un buon rapporto con la Russia è un bene, non una cosa negativa. Solo gli "stupidi" e gli sciocchi potrebbero pensare che sia un male!" Inoltre dichiarava che "abbiamo abbastanza problemi nel mondo, senza aggiungerne altri". Trump continuava, "Entrambi i Paesi dovranno, forse, collaborare per risolvere alcuni dei tanti problemi e problematiche gravi e pressanti del mondo".
Si spera che USA e Federazione Russa possono concentrarsi sulle numerose preoccupazioni geopolitiche che affrontano. Allo stesso modo, i rispettivi punti di forza possono aumentare le relazioni tra le altre nazioni in cui vi siano tensioni. In altre parole, dimensioni singole, realtà sovrapposte e approcci multi-laterali possono evolvere verso una maggiore stabilità internazionale. In un articolo di Modern Tokyo Times, abbiamo detto: "Speriamo che Trump ripristini le relazioni positive con la Federazione russa, perché è nell'interesse internazionale di entrambe queste nazioni ricostruire un rapporto positivo. In altre parole, che le sinistre osservazioni politiche del presidente Obama, la retorica infinita della NATO sulla Federazione Russa e la paura di ciò che Hillary Clinton avrebbe fatto, si spera, siano cancellate dal disgelo. Se sarà così, le divisioni su Ucraina e Siria e altre aree saranno discusse con una visione più ampia basata sul dialogo autentico".